HomeRecensioni StrumentiChitarreL’Attacco dei Cloni: Joyo British, American e AC Tone

Comments

L’Attacco dei Cloni: Joyo British, American e AC Tone — 9 Comments

  1. Hai mai provato il Kemper Profiling Amp? Se sommi tutti i pedali che hai acquistato, il costo del Kemper non è così proibitivo, e ne parlano benissimo.

    • Ciao Alessandro, mi piacerebbe un sacco provare il Kemper, ma non ho ancora avuto occasione. Se sommo quanto ho pagato Leeds, British, Blonde, BLONDE DELUXE (ne parlero’ presto sul blog), Liverpool e il Power Engine 60 la tech 21 dovrebbe darmi una stock option in cambio!!! pero’ questi prodotti sono fantastici.

  2. Preferisco dare il giusto compenso a chi ha ideato il pedale e non acquistare cloni cinesi.
    Al massimo se voglio risparmiare un poco li cerco nell’usato.

    • Ciao Tomas, onestamente preferisco anche io supportare chi investe in ricerca. Pero’ ero troppo curioso di provare questi cloni e il prezzo troppo invitante.

  3. ciao e complimenti per l’articolo molto esauriente.
    Ho un unica domanda, a me interessa il british sound di cui parli nell’articolo… vorrei chiederti a tal proposito, il pedale in questione è un pre amp e quindi da collegare nel return dell ampli o funziona bene anche come distorsore collegato direttamente in catena con gli altri pedali?
    Grazie in anticipo

    • Ciao,
      E’ un emulatore di amplificatore e cassa, quindi l’ideale è amplificarne il suono con un impianto lineare, anche nel return di un ampli potrebbe andare ma non é la cosa migliore, secondo me poi usato come un distrosore nell’input del l’ampli é l’utilizzo peggiore

      • Ma quindi è inutilizzabile su un pa senza di? La simulazione di cassa non c è? E il british tech 21 invece suona bene sul pa? L idea era di lasciare l ampli a casa..

        • Ciao Antonio , non direi inutilizzabile anzi è il suo uso principale, solo che alcuni PA che enfatizzano troppo le frequenze alte come quello su cui li ho provati potrebbero produrre un suono un po’ troppo brillante. Invece si usare una simulazione di cassa aggiuntiva potrebbe bastare chiudere un Po’ gli alti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.